Seleziona una pagina

Maccheroni fatti in casa conditi con broccoli freschi!

INGREDIENTI

Affascinante la storia dei maccaruni, cioè la pasta di grano duro fatta a mano con un impasto di semola e acqua e modellata intorno ad un ferretto di sezione rotonda.

maccaruni  sono chiamati anche strangugliapriavitiscilatielliscialatiellifirrazzulmaccarruni a firrettufilejafhilateri, a seconda del luogo di provenienza. Anticamente per lavorare la pasta venivano usati i gonaci, gli steli legnosi del fiore della disa, successivamente ferri da calza o ferretti di un ombrello rotto.

Curiosa l’etimologia della parola maccherone: potrebbe derivare dal latino maccare, che significa schiacciare, oppure da Maccus, personaggio delle commedie atellane, un Pulcinella antelitteram sciocco e mangione, o ancora dal greco macron, grosso, o makaria, impasto di orzo e acqua.


La parola potrebbe anche discendere però da makar, che in greco significa felice, il che fa venire in mente gli scialatielli, (tipo di pasta fresca campana e calabrese), termine che potrebbe arrivare da scialare, cioè sentirsi felici.

Insomma probabilmente gli antichi già conoscevano quel che oggi è spiegato scientificamente, cioè che il consumo di pasta aiuta la produzione della serotonina, l’ormone del buon umore.

Procedimento

Lavate i broccoli, eliminate le foglie e i gambi, divideteli
in cimette e fatele cuocere a vapore per 15-20 minuti.

Fate imbiondire gli spicchi di aglio nell’olio extravergine,
poi toglieteli, aggiungete il broccolo, salate e fate
insaporire per 5 minuti. Spolverizzate con il peperoncino
tritato e continuate la cottura per altri 2 minuti.

Lessate i maccheroni al ferro Gluten free in abbondante acqua salata,
scolateli al dente e trasferiteli nella padella con
i broccoli.

Fate insaporire a fuoco vivace per circa
1 minuto e portate subito in tavola.

Buon appetito!!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: