Celiachia e scuola: dal nido alla primaria,cosa fare per un inserimento sereno

Celiachia e scuola: dal nido alla primaria,cosa fare per un inserimento sereno
Settembre 11, 2019 Umberto
In Articolo

Scuola e celiachia: dal nido alla primaria, sono tante le cose da sapere per un inserimento sereno. Dall’organizzazione della mensa alle riunioni con maestre e insegnanti, fino ai progetti ideati da AIC per la diffusione della cultura gluten free nelle scuole.

Cari genitori, se vostro figlio è celiaco e dovete affrontare la sua prima esperienza scolastica, molto probabilmente sarete assaliti da mille dubbi, incertezze e paure.

L’IMPORTANZA DI INFORMARSI E INFORMARE

La regola, che vale per tutte le scuole italiane, è di offrire pasti almeno all’apparenza uguali per tutti, al fine di evitare l’isolamento e la sofferenza emotiva del bambino che è costretto a seguire una dieta diversa, non per scelta ma per salute. Per fare un esempio, se in un giorno qualsiasi c’è la pizza per tutti, al bambino celiaco andrebbe offerta la pizza e non una fettina di carne ai ferri. Naturalmente, dev’essere una pizza senza glutine.

l’AIC specifica che chi formula una dieta alimentare per le mense scolastiche deve avere delle linee guida. Ma se vostro figlio lamenta troppo spesso differenze o mancanze, avete il dovere e soprattutto il diritto di intervenire, affinché si provveda immediatamente ad aggiustare il tiro. I pasti senza glutine devono essere consegnati sigillati e devono riportare il nome del bambino; se vostro figlio o l’insegnante avvertono il minimo dubbio sull’idoneità della confezione o del preparato, devono chiederne la sostituzione, o quanto meno accertarsi che tutto sia a posto.

Mix per pane | Nutrifree

IL PROGETTO AIC PER LE SCUOLE

Grazie al progetto In Fuga dal Glutine promosso dall’Associazione Italiana Celiachia, gli insegnanti della scuola dell’infanzia e della primaria, possono ricevere una formazione sul tema bambini e celiachia, e ridurre così il disagio dei minori celiaci nelle scuole. Informare gli insegnanti sulla celiachia, attraverso incontri con medici, dietisti e psicologi, porta a una migliore comprensione delle problematiche che possono insorgere per un bambino celiaco in un contesto sociale come la scuola. La maggiore conoscenza degli insegnanti porterà ad un atteggiamento positivo nei confronti del bambino stesso. Il progetto “In Fuga dal Glutine” prevede anche un piccolo libretto, che viene consegnato a tutti i bambini dell’istituto scolastico, non soltanto ai celiaci, in modo che attraverso il gioco impareranno a conoscere e a rapportarsi con le intolleranze alimentari.

 

Comments (0)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: